Potenza città, si riparte dal positivo risultato elettorale del capoluogo

Potenza città, si riparte dal positivo risultato elettorale del capoluogo

A Potenza nella giornata di ieri si è riunito il comitato cittadino dei Popolari uniti, per analizzare il risultato elettorale raggiunto dalla lista alle ultime consultazioni comunali.
Il positivo risultato ottenuto con il conseguimento del seggio elettorale costituisce il presupposto per il rilancio dell’azione politico-amministrativa del partito, partendo proprio dal capoluogo di regione.
Sostenere il candidato Sindaco Petrone vale a dire lavorare per quell’idea concreta di “Potenza città virtuosa”; su detto tema, dunque, occorrerà convincere gli elettori in questi ultimi giorni di campagna elettorale e portarli al voto di domenica 8 giugno.
Nella riunione fissata per venerdì 6 giugno, ore 18.00, presso il Grande Albergo di Potenza, alla quale parteciperà il candidato Sindaco in vista del ballottaggio, i Popolari uniti chiederanno a Petrone di rivolgere un ultimo appello sul futuro di città. Un richiamo a tutte le forze moderate e cattoliche, oltre quelle che hanno consentito la vittoria della coalizione al primo turno, che per tradizione e storia sono lontane dalle posizioni di quella destra integralista e demagogica.
In tale scenario i Popolari uniti, unico soggetto politico che senza infingimenti o minacce di primarie ha scelto dal primo istante Petrone, proseguiranno in tutte quelle iniziative politiche atte a difendere la città e il bene comune.

Enzo Fierro: il nuovo corso dei Popolari uniti

Enzo Fierro: il nuovo corso dei Popolari uniti

Dopo la bagarre elettorale mi permetto di sottolineare l’importante risultato conseguito a Potenza dai Popolari Uniti che, unico partito senza sponsor regionali, nazionali o europei ha saputo dare prova di resistenza e di presenza nel frastagliato panorama politico cittadino.
Preme sottolineare la composizione di una lista al comune composta per la maggior parte da persone che con la politica fino ad oggi non avevano nulla a che vedere, giovani e donne della società civile che in piena autonomia e libertà hanno avuto il coraggio di scendere in campo con una lista a cui nessuno dava possibilità di rappresentanza. Le tante candidature di servizio (tra cui la mia) sono servite a ridare voce e dignità ad una importante componente popolare e cattolico-riformista che oggi con orgoglio rivendica la propria presenza in città e segna il rilancio di un movimento partitico aperto alla società civile, al mondo delle associazioni, ai movimenti civici portatori di idee e programmi sui quali nei prossimi giorni chiameremo tutto il centrosinistra  a confrontarsi.
Un’ ultima annotazione politica: I Popolari uniti dal primo momento hanno sostenuto la candidatura a sindaco dell’Avv. Petrone senza se e senza primarie, e continueranno fedelmente a farlo NELLA CHIAREZZA ASSOLUTA DEI COMPORTAMENTI POLITICI CHIAMANDO IL CENTRO SINISTRA AD UNA ASSUNZIONE DI RESPONSABILITA’, consapevoli della necessità di aprire una nuova fase in città nel segno della discontinuità con alcuni metodi e con eccessivi personalismi che fanno male alla politica e alla crescita della città tutta.

Elezioni amministrative 25 maggio 2014 – Lista dei candidati al Comune di Potenza

 

Giosuè Arcieri, Marcella Avena in D’Alessandro, Federica Caivano, Rosella Corda, Alessandro Delle Serre, Pasquale Di Lillo, Luigi Di Mare, Valentino Lucio Fellone, Vincenzo Fierro detto Enzo, Vito Genovese, Antonio Losasso, Roberto Lotito, Paolo Lucia, Mariantonietta Marinelli, Italo Marsico, Michele Masi, Katia Narciso, Franco Palese, Luigia Perillo, Giuseppe Polverino, Sergio Potenza, Gilda Rezzuti in Rosa, Francesca Rizzo, Rossella Sagarese, Vito Antonio Santarsiero, Annamaria Sileo, Salvatore Telesca, Francesco Vizziello, Giuseppe Zaccagnino